• Il giovane di 23 anni è agli arresti domiciliari
  • La polizia lo ha trovato nello stesso pronto soccorso dove è finita la vittima
  • Ieri la solidarietà di Uil e dell’azienda

È stato arrestato per lesioni personali aggravate, minacce gravi e danneggiamento aggravato il giovane di 23 anni che ieri ha aggredito con un bastone, ferendolo alla testa e all’addome, l’autista di un bus dell’Amt di Catania fermo al capolinea di piazza della Repubblica.

Il giovane è stato trovato nello stesso pronto soccorso dell’ospedale Garibaldi dove era stata portata la vittima che si era difesa utilizzando dello spray urticante al peperoncino. Il 23enne è stato sottoposto agli arresti domiciliari.

L’aggressione ha agito con un bastone

L’episodio di violenza di cui è stato vittima l’autista dell’Amt si è verificato verso le 11 di ieri mattina. L’aggressore ha prima mandato in frantumi il finestrino del mezzo, lato guidatore, per poi colpire con un bastone lo sventurato alla testa ed all’addome. Al pronto soccorso i medici hanno applicato cinque punti di sutura.

La solidarietà della Uil

Sempre ieri non era mancata la solidarietà dei sindacati. I segretari generali di Uil e UilTrasporti Catania Enza Meli e Salvo Bonaventura, sono intervenuti sull’aggressione a un dipendente dell’azienda metropolitana trasporti in piazza della Repubblica.

“Non conosciamo e francamente non ci interessa conoscere i motivi per i quali un utente ha aggredito un autista dell’Amt e danneggiato un mezzo pubblico. Siamo, comunque, dinanzi a un fatto criminale che purtroppo ha numerosi precedenti. Pretendiamo tutela per i lavoratori dell’Amt e per i passeggeri alla vittima di quest’ultimo episodio di violenza, intanto, manifestiamo non soltanto solidarietà: siamo a sua disposizione per assicurargli concreto sostegno legale e sindacale”.

Amt sporgerà denuncia penale contro aggressore

Anche l’azienda metropolitana trasporti del capoluogo etneo era intervenuta: “Condanniamo fermamente – ha scritto l’Amt in una dichiarazione – il vile atto di aggressione che si è verificato stamane ai danni di un autista dell’azienda al quale esprimiamo la solidarietà a nome di tutto il personale. Inoltre, annunciamo sin d’ora che verrà sporta una formale denuncia penale contro l’aggressore”.