Scattano i controlli serrati, così come disposto dal Questore di Catania, per il contrasto dell’utilizzo dei “botti illegali”, un fenomeno che in corrispondenza della fine di ogni anno è causa di numerosi ferimenti, anche gravi.

Nella giornata di ieri, personale delle Volanti, ha sequestrato materiale pirotecnico posto in vendita in alcuni banchetti posizionati sulla sede stradale in via Carrubella, in Viale della Regione ed in Piazza Bovio. Il sequestro di 3 chili è avvenuto a carico di ignoti e, su disposizione del PM., immediatamente distrutti da personale del Nucleo Artificieri.

Anche questa mattina, nella zona del mercato di piazza Carlo Alberto, ma stavolta a cura degli agenti del Commissariato Centrale, sono stati sequestrati, a carico di ignoti probabilmente allontanatisi alla vista del personale operante in uniforme, artifici pirotecnici di varia tipologia, F1, F2, F3 comprendenti tubi e petardi, per un peso complessivo di circa 18 kg. Tutto il materiale è stato consegnato agli artificieri della Questura che provvederanno, previa autorizzazione, alla loro distruzione per brillamento.

La raccomandazione, come per ogni anno, rimane quella della massima prudenza: ricordando che a causa del “coprifuoco” è vietato uscire di casa dalle 22 alle 7 del mattino dell’1 gennaio (a meno di urgenze e dei casi previsti dal DPCM), l’uso di petardi e mortaretti è assolutamente vietato e pericoloso.  Anche nella notte di capodanno, la Polizia di Stato vigilerà assiduamente sul territorio e provvederà a sanzionare comportamenti pericolosi e scorretti che possano compromettere l’incolumità dei cittadini.