Domato l’incendio che ieri in tarda mattinata e’ divampato in un capannone abbandonato nella terza strada della zona industriale di Catania. Ma ci sara’ lavoro ancora per le prossime 36 ore per i vigili del fuoco impegnati nella bonifica dell’area.
Dal comando precisano che due della quattro squadre che hanno operato, restano in campo per il “minuto spegnimento” dei focolai che ha interessato l’area coperta del capannone che si estende per oltre 20 mila metri quadrati e per l’enorme “smassamento” dei materiali di ogni genere che si trovavano all’interno, costituendo una vera e propria discarica. Accertamenti sono ancora in corso per stabilire la proprieta’ del capannone che risulta essere da anni abbandonato.
Alcune delle fabbriche che si trovano accanto al luogo in cui e’ avvenuto l’incendio avevano sospeso volontariamente i turni di lavoro, tra i quali un’azienda energetica. La combustione ha prodotto una densa nuvola di fumo nero. Problemi anche all’Ikea che “sotto vento” ha dovuto fare i conti con i gas prodotti dalla combustione.
br