Un 43enne che deteneva migliaia di file, foto e video, di pornografia minorile è stato arrestato dalla Polizia postale di Catania. Il materiale informatico è stato trovato durante una perquisizione disposta dalla Procura distrettuale del capoluogo etneo.

L’inchiesta è stata avviata dopo la segnalazione dell’Ong statunitense National centre for missing exploited children (Ncmec) al Centro nazionale di contrasto della pornografia on-line (Cncpo) della polizia postale di Roma su un italiano che su un blog straniero aveva pubblicato immagini di pedopornografia.

Nei file sequestrati sono stati trovati video e foto di abusi commessi anche su vittime in età infantile. Per questo l’uomo è stato arrestato in flagranza di reato.

Il provvedimento è stato convalidato dal Gip, che ha disposto per l’indagato i domiciliari. Indagini della polizia postale di Catania sono in corso sul materiale sequestrato per accertarne le modalità di acquisizione e per tentare di identificare le vittime.