E’ morto il regista e scenografo catanese Roberto Laganà. Aveva 69 anni e si è spento ieri sera all’ospedale Cannizzaro dove era stato ricoverato.

Roberto Laganà sarà ricordato come uno dei grandi protagonisti della scena artistica mondiale essendo arrivato ai massimi livelli dell’opera lirica solcando i teatri di tutto il mondo. Al teatro Bellini di Catania è stato Direttore agli Allestimenti Scenici. Lo stesso compito lo ha rivestito al Teatro dell’Opera di Roma.

Ha iniziato la sua carriera al teatro catanese delle Muse. Uno dei suoi ultimi allestimenti più importanti è stato quello dell’opera di Madame Butterfly al Bellini di Catania. E domani proprio all’interno del Teatro Bellini sarà allestita la camera ardente per volontà del Sovrintendente Giovanni Cultrera.

In seguito alla scomparsa del regista e scenografo Roberto Laganà, il sindaco Salvo Pogliese ha voluto ricordare un pezzo di Catania che non c’è più. “La scomparsa del regista e scenografo catanese Roberto Laganà fa perdere un riferimento sicuro al mondo dell’arte e della cultura siciliana e nazionale – ha detto Pogliese -. La sua poliedricità e la naturale propensione alla sperimentazione del talento artistico, per decenni hanno rappresentato un valore aggiunto dell’espressività teatrale per la prosa e per la lirica, sia nel nostro Teatro Stabile che nel Bellini, ma anche in tante altre importanti realtà culturali italiane. Ai familiari e in particolar modo ai figli e alla moglie architetto Marina Galeazzi, dirigente del Comune di Catania, vanno le più sentite condoglianze dell’Amministrazione”. (foto SudPress)