La polizia di Stato ha arrestato Gaetano Bivona, di 34 anni, in seguito a un ordine di custodia cautelare in carcere, emesso dal Tribunale di Catania, per associazione a delinquere finalizzate ai delitti contro il patrimonio, rapina in concorso, sequestro di persona, porto abusivo di armi in luogo pubblico, furto con strappo, detenzione e spaccio di sostanza stupefacente. L’uomo si è presentato al Commissariato di Adrano (Ct) per chiedere delle informazioni ma è stato riconosciuto e arrestato.

L’uomo era ricercato dal 2015 quando il personale del Commissariato di Adrano su delega della Procura Distrettuale della Repubblica di Catania, ha dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal Tribunale di Catania, nei confronti di 28 persone ritenuti responsabili, a vario titolo, dei reati di associazione a delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti, detenzione ai fini dello spaccio e spaccio di sostanze stupefacenti, associazione per delinquere finalizzata alla commissione di reati contro il patrimonio, rapina, furto, sequestro di persona e reati in materia di armi. Bivona però non venne arrestato poiché all’estero in cerca di lavoro. L’uomo è stato portato al Piazza Lanza di Catania.