I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Fontanarossa hanno arrestato nella flagranza i conviventi catanesi Pietro Napoli di 50 anni e la coetanea Rosetta Raciti, accusati di detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti.

Grazie ad una paziente attività info investigativa, i militari pedinando ed osservando i movimenti dei sospettati, compreso l’eccessivo viavai di persone dalla loro abitazione, soprattutto di giovani, ieri sera hanno deciso di farvi irruzione.

Al momento dell’accesso in casa dei carabinieri, la donna è corsa in veranda per prendere e lanciare dalla finestra una scatola di scarpe.

I militari sono riusciti a recuperarla. Dentro c’era stata nascosta la cocaina, circa 1,5 Kg, suddivisa in un panetto e diverse buste in cellophane.

L’operazione ha consentito altresì di rinvenire e sequestrare tutto il materiale comunemente utilizzato dagli spacciatori per tagliare, dosare e confezionare la droga da porre in commercio.
La droga sequestrata, immessa ne mercato a dettaglio, avrebbe potuto fruttare tra i 120 e i 150mila euro.

L’uomo è stato associato al carcere di Catania Piazza Lanza, mentre la donna attenderà la direttissima agli arresti domiciliari.