Sovrasta le classifiche del rap italiano da anni, è stato il frontman degli Articolo 31, è un produttore, un cantautore e chi più ne ha più ne metta: si chiama Alessandro Aleotti, ma per tutti è J-Ax. Dopo più di dieci anni di successi il rapper torna a sbarcare in Sicilia al parco commerciale Centro Sicilia di Misterbianco, in provincia di Catania.

Il tour nasce per sponsorizzare il suo ultimo lavoro discografico ReAle, uscito lo scorso 24 gennaio, dopo cinque anni di silenzio, in cui Aleotti ha deciso di coinvolgere tanti artisti/amici: Annalisa con Luca Di Stefano, Boomdabash, Chadia Rodriguez, Enrico Ruggeri, Il Cile, Il Pagante, Jake La Furia, Max Pezzali, Paola Turci, Sergio Sylvestre e il coro della scuola di musica Cluster Milano.

Dopo tutte le vicissitudini che lo hanno coinvolto insieme al rapper Fedez, J-Ax risponde così su Instagram:

Essere ReAle significa tenere in alto il dito medio quando il potere prova a schiacciarti. ⠀
Significa giocare una partita onestamente, quando sai che le carte sono truccate.⠀
Significa cadere 7 volte e rialzarsi 8.⠀
E non sono gli aerei privati, i tappeti rossi, le sfilate, i milioni di like o pisciare dal terrazzo più alto di Milano.⠀
È la vita che ti chiede il conto quando sei in rosso.⠀
Ed è come reagisci quando ogni cellula del tuo corpo ti dice di che sarebbe meglio scappare, salire in sella a una moto e sparire.⠀
Essere ReAle è avere fame anche quando hai la pancia piena ⠀
È il rispetto che non può essere battuto in cassa.⠀
Essere ReAle è guardarsi allo specchio dopo tanto tempo e dire: “sono un perdente che ha vinto”⠀

Giovedì 30 gennaio alle ore 17.30, J-Ax sarà il protagonista di un minilive al Centro Sicilia che precederà il tradizionale firma-copie.