Quasi completate in Sicilia le operazioni di ripristino dell’infrastruttura ferroviaria, dopo l’eccezionale ondata di maltempo dei giorni scorsi.

E’ ripresa ieri, alle 19.00, la circolazione dei treni sulla linea Palermo-Catania, sospesa nella mattinata per l’allagamento dei binari fra Sferro ed Enna.

Interrotta la linea Modica-Siracusa, per i gravi danni all’infrastruttura causati dalle forti piogge e dall’esondazione di alcuni corsi d’acqua. I lavori di ripristino continuano ininterrottamente, con previsione di riattivazione nei prossimi giorni.

Rallentata la linea Palermo-Trapani, fra Castelvetrano e Trapani. I tecnici di Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane) sono al lavoro per ripristinare le normali condizioni di circolazione. Per garantire la mobilità, è stato attivato un servizio sostitutivo con bus.

Il bollettino meteo della protezione civile regionale seppur preveda il persistere nella Sicilia orientale di precipitazioni a prevalente carattere di rovescio o temporale, segnala la cessazione nelle prossime ore dell’allerta codice rosso con la permanenza dello stato di preallerta codice giallo-arancione.

Lo ha reso noto ieri sera il Comune di Catania raccomandando ai cittadini di limitare al minimo gli spostamenti e fare particolare attenzione alle zone limitrofe a fiumi e torrenti.

Intanto restano le polemiche e la promessa della Regione di intervento immediato senza spettare la dichiarazione dello Stati di calamità da Roma