Il governo Musumeci si dimentica di Catania e ascolta le richieste del suo primo cittadino. A sostenerlo è Luca Sammartino, presidente della Commissione Cultura, Formazione e Lavoro all’ARS. Le parole del deputato regionale del Partito Democratico arrivano dopo il tour siciliano del ministro alle Infrastrutture Danilo Toninelli.

“La maggioranza che sostiene Musumeci ha deciso di disinteressarsi di Catania e dei catanesi – dice il deputato dem – non presentando, ieri a Sala d’Ercole, alcun emendamento, chiesto dal sindaco Pogliese, durante l’incontro con i parlamentari nazionali e regionali etnei la scorsa settimana, che avrebbe permesso di dare una bocca d’ossigeno alla città”.

Lo afferma il presidente della Commissione Cultura, Formazione e Lavoro all’ARS e deputato del Partito Democratico, Luca Sammartino. “Caro Salvo – prosegue Sammartino, rivolgendosi al sindaco del capoluogo etneo – il tuo grido d’aiuto è stato purtroppo ininfluente. Come opposizioni eravamo pronti ad un grande senso di responsabilità, pronti a fare la nostra parte votando l’emendamento che avrebbe consentito l’anticipazione di liquidità da parte della Regione siciliana. E’ evidente che siamo rimasti soli mentre la tua stessa maggioranza ha deciso di voltare le spalle a Catania” – conclude il deputato Pd.

la replica, dura, arriva dal capogruppo di Forza Italia Milazzo “Intanto – riferisce il Capogruppo – ricordo all’on. Sammartino che sulla norma ‘Salva Catania’ la quale stanziava 8 milioni, approvata nella scorsa Finanziaria, proprio lui è stato tra i protagonisti che hanno provato a boicottare l’approvazione della medesima. Tentativo sventato dal sottoscritto. Inoltre, sull’argomento in questione, ovvero la problematica del Fondo anticipazione dei Comuni, durante la trattativa della norma, il sottoscritto ha preso la parola, chiedendo espressamente al Presidente dell’Assemblea di trattare l’emendamento a mia firma, il quale riguardava proprio questo argomento. Per di più, mentre portavo in trattativa l’emendamento, ho visto gran parte dell’opposizione – tra cui l’on. Sammartino – sbraitare contro il Presidente dell’Assemblea, chiedendogli di procedere al voto finale, dichiarando inammissibile il mio emendamento che avrebbe salvato Catania”.

“Nessun problema – sottolinea Milazzo rivolgendosi al Deputato del Partito Democratico. Ho avuto ampie rassicurazioni del parte del Presidente dell’Assemblea Regionale in presenza dell’Assessore Falcone – sostenitore del mio emendamento – che in tempi celeri la norma per salvare Catania sarà approvata in Aula”.

“Spero – conclude il Deputato azzurro – che il clima da campagna elettorale eviti questo tipo di cialtronerie, le quali non fanno altro che alimentare il disgusto verso la politica. Deve essere chiaro a tutti che sulla pelle dei cittadini non si può giocare”.