Arrivano 9 nuovi bus per AMT, la municipalizzata catanese che si occupa del trasporto pubblico locale. I nuovi mezzi si aggiungono agli altri 8 di qualche mese fa, acquistati grazie al cofinanziamento della Regione.

Soddisfatto il presidente della Regione Musumeci. “La Regione Siciliana continua a investire per contribuire al miglioramento del trasporto locale nell’Isola – dice il Governatore -. Oltre al rinnovo del parco mezzi delle aziende offriamo maggiori standard qualitativi ai cittadini contribuendo al risparmio di carburante e alla diminuzione dell’inquinamento atmosferico. Eccellenza del servizio e sostenibilità ambientale erano tra i punti del nostro programma di governo e li stiamo rispettando. Così facendo saremo in linea con le più avanzate Regioni europee”.

“La campagna di rafforzamento e rinnovo della flotta siciliana del trasporto pubblico locale, inaugurata dal Governo Musumeci – aggiunge l’assessore alla Mobilità Marco Falcone – porta i suoi buoni frutti. Dopo l’investimento regionale da cinque milioni di euro, sono stati consegnati nove dei ventotto nuovi e moderni autobus che a stretto giro saranno operativi nel capoluogo etneo. I veicoli saranno un vero e proprio toccasana per la mobilità cittadina che deve, sempre più velocemente, sganciarsi dall’auto privata e abbracciare il servizio pubblico. Ecco perché la Regione è al lavoro con atti concreti per aumentare efficienza e funzionalità del Tpl. A fine ottobre avverrà la consegna di ulteriori undici bus”.