Un patto tra le istituzioni e le imprese per la riqualificazione della zona industriale di Catania. È questa la proposta lanciata dall’assessore regionale alle Attività produttive Mimmo Turano nel corso di un incontro con gli imprenditori catanesi nella sede dell’Irsap del capoluogo etneo.

“La riqualificazione della zona industriale – spiega Turano – è una priorità per la Regione, il Comune di Catania e per le imprese. Non servono pannicelli caldi ma un intervento complessivo che renda l’area strategicamente funzionale alle dinamiche economiche e dello sviluppo del territorio”.

“Oggi – continua l’assessore – ho chiesto al mondo imprenditoriale catanese un patto di collaborazione. Abbiamo bisogno che le imprese ci indichino con un progetto concreto come immaginano la nuova vita della zona industriale, sarà poi compito della Regione trovare le risorse e le modalità per realizzarlo”.

L’assessore alle Attività produttive ha poi illustrato la situazione delle cinque opere finanziate dai fondi del ‘Patto di sviluppo per Catania’ e ‘Patto per il Sud’ che interessano la zona industriale di Catania: “abbiamo 3 progetti appaltati e 2 ancora da appaltare. L’Irsap ha curato la redazione di 4 progetti su 5. Gli ultimi ad essere partiti sono quelli relativi alla rete idrica potabile ed industriale, il cui progetto esecutivo è stato trasmesso lo scorso febbraio ed è pronto per essere messo a gara dal Comune di Catania per un importo di oltre 4 milioni di euro. E’ di qualche giorno fa, inoltre, il completamento delle procedure di verifica approvazione tecnica e amministrativa del progetto di rete viaria e relative pertinenze per 2,3 milioni che sarà messo in gara dopo il decreto di finanziamento del Dipartimento Attività Produttive “.

Previsti anche un intervento di riqualificazione dell’impianto di illuminazione pubblica per un importo di 1,7 milioni e una caserma dei carabinieri.