La città di Caltagirone ha ospitato il 18 maggio l’incontro di Siciliani verso la Costituente su “L’Autonomia Speciale Siciliana e il regionalismo differenziato del Nord”, temi in controtendenza rispetto alla competizione elettorale in corso per il rinnovo del Parlamento europeo. Al vertice ha partecipato anche il presidente della Regione Nello Musumeci. Da Caltagirone il movimento politico Siciliani verso la Costituente adesso muove il passo successivo e annuncia la futura nascita di un partito sicilianista.

“Tra poco – annuncia Salvo Fleres, coordinatore nazionale del movimento sicilianista – prenderà vita il doppio tavolo della nuova fase, da una parte il tavolo dei principi, che mi auguro fortemente conduca alla nascita del Partito dei siciliani, dall’altra il tavolo programmatico, che al futuro partito offrirà contenuti e strumenti”.

Il dibattito sul regionalismo differenziato e sull’Autonomia speciale organizzato nei giorni scorsi da Siciliani verso la Costituente, infatti, ha dato modo ai leader di varie formazioni politiche di confrontare le rispettive posizioni, facendo emergere i tratti convergenti, tanto sostanziali da  indicare una strada comune per la difesa della Sicilia e dei siciliani.  “Subito dopo le elezioni europee – rivela Fleres – annunceremo le prime azioni concrete”.