Gli agenti del Commissariato Borgo-Ognina di Catania ha rintracciato ed indagato in stato di libertà il cittadino straniero K.A. classe 1999, che lo scorso 8 febbraio, in via Messina, a bordo del veicolo di sua proprietà, dopo aver tamponato violentemente un’autovettura guidata da una donna accompagnata dalla madre, oltre a non fermarsi per prestarle assistenza e soccorso e garantire il proprio riconoscimento, avendone l’obbligo giuridico, è fuggito tentando  di travolgerla.

La donna, per evitare la fuga dell’uomo, si è messa davanti al veicolo ma è stata costretta a scansarsi per non essere investita. A causa dell’incidente, le due donne hanno dovuto ricorrere alla cure del pronto soccorso  dell’Ospedale Cannizzaro.

L’uomo è stato rintracciato dopo le indagini degli agenti del Commissariato etneo lo scorso 11 febbraio. La sua auto, posta sotto sequestro, era priva di copertura RCA. Ora dovrà rispondere di omissione di soccorso, lesioni personali, fuga a seguito di sinistro stradale con feriti e tentato omicidio.