I carabinieri hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto Fadera Bubaj, 19 anni originario del Gambia e senza fissa dimora, poiché ritenuto responsabile di rapina aggravata in concorso.

La vittima, un nigeriano di 30 anni, la scorsa notte si è addentrato nel quartiere San Berillo Vecchio per acquistare delle dosi di stupefacente per uso personale. L’uomo ha consegnato 50 euro al pusher che dopo avere preso il denaro si è allontanato dicendogli di aspettarlo.

Non vedendolo più tornare, il nigeriano è andato a cercarlo trovandolo, poco dopo, in compagnia di altri due gambiani. Avvicinatosi al terzetto, ha prima chiesto spiegazioni per la mancata consegna della droga e poi la restituzione dei 50 euro.

I tre lo hanno immobilizzato e colpito con dei cocci di bottiglia, impossessandosi anche del cellulare. La vittima, lasciata in terra sanguinante, ha chiesto aiuto tramite un passante al 112: i carabinieri hanno potuto rintracciare il gambiano di 19 anni, riconosciuto dalla vittima prima di salire nell’ambulanza del 118 che lo ha portato all’ospedale Garibaldi Centro.