ritenuti i settori più strategici dell'economia siciliana

La ricetta di Confartigianato per lo sviluppo dell’Isola: “Investire in formazione, beni culturali e sburocratizzazione” (VIDEO)

In Sicilia la spesa media per beni culturali e servizi ricreativi tra il 2013 e il 2015 è di 553 milioni di euro, pari a 109,2 euro pro capite. Rispetto alla media nazionale, tra il 2009 e il 2015, si registra un gap di 786 milioni di euro nella spesa per beni culturali e servizi ricreativi.