• Una casa di riposo totalmente abusiva è stata scoperta dalla Polizia di Stato nell’Ennese
  • La struttura che ospitava anziani era totalmente sconosciuta alle autorità sanitarie
  • La casa di riposo è stata sequestrata e il titolare è stato denunciato

Aveva allestito una vera e propria casa di riposo con tanto di tariffe fisse per poter ospitare quattro anziani. Peccato che quella struttura era totalmente abusiva e priva di tutte le autorizzazioni. La polizia di Stato ha controllato la struttura, sequestrandola e denunciando il titolare.

La scoperta della Polizia

E’ stato il personale del Commissariato di Nicosia (EN), a scoprire che, fuori dal centro abitato, in contrada Albereto, vi era un’abitazione adibita a casa di riposo per anziani, sconosciuta all’autorità sanitaria. Nella casa di riposo abusiva erano ospitate quattro persone anziane non autosufficienti, affette da gravi patologie, che sono state riaffidate temporaneamente alle rispettive famiglie. La tariffa era 1.000 euro al mese per farli accudire.

Priva di autorizzazioni

La struttura, così come accertato dagli agenti della Polizia di Stato e dall’Ufficiale Giudiziario, chiamato sul posto, è stata trovata priva delle previste autorizzazioni inerenti il suo funzionamento, delle prescritte autorizzazioni igienico-sanitarie e delle caratteristiche strutturali richieste dalla normativa vigente; inoltre è risultata priva di personale specializzato deputato ad assistere gli anziani li presenti.

Denuncia per il titolare

L’abitazione è stata sottoposta a sequestro penale e il titolare della struttura è stato deferito alla Procura della Repubblica di Enna, per esercizio abusivo di una professione, abbandono di persone incapaci e per la mancata compilazione delle schede alloggiati da comunicare all’Autorità di Pubblica Sicurezza.

Aggiornamento delle ore 22

Riceviamo a pubblichiamo dall’avvocato Lucia Fascetto la seguente precisazione:

In nome e per conto della Comunità Alloggio per Anziani “Madonna dell’Aiuto”, sita in Nicosia alla contrada Sant’Andrea snc, in persona del gestore dott. Toni DI BELLA, con riferimento alle operazioni di Polizia del 7 settembre u.s. che hanno fatto emergere la presenza di un’analoga struttura abusiva alla contrada Albereto di
Nicosia, a tutela dell’immagine e del decoro della suddetta Comunità alloggio da me assistita che si trova in zona limitrofa, si precisa che la Comunità Alloggio per anziani Madonna dell’Aiuto non è stata coinvolta in tali operazioni di Polizia. La stessa Comunità Alloggio offre assistenza agli anziani ospiti nel rispetto delle norme di legge e le periodiche verifiche effettuate dagli Organi di controllo preposti hanno sempre avuto esito positivo sulla regolarità e buona qualità del servizio reso. Il dott. DI BELLA, inoltre, gestisce altre 4 case di riposo.