Il Ministero della Difesa ha pubblicato, in Gazzetta Ufficiale n. 73 del 13 settembre 2022, un concorso straordinario, per titoli ed esami, per reclutare 60 volontari VFP4, da inserire nelle Forze Speciali dell’Esercito.

La selezione è rivolta ai volontari in ferma prefissata di un anno (VFP1), anche in rafferma annuale o in congedo per fine ferma, in possesso della qualifica di operatore basico per le operazioni speciali (OBOS).

I requisiti generali

Potranno partecipare alla selezione i candidati in possesso dei seguenti requisiti:

  • cittadinanza italiana;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • età compresa tra i 18 e i 29 anni;
  • diploma di istruzione secondaria di primo grado;
  • non essere stati destituiti, dispensati o dichiarati decaduti dall’impiego in una Pubblica amministrazione, licenziati dal lavoro alle dipendenze di Pubbliche Amministrazioni a seguito di procedimento disciplinare, ovvero prosciolti, d’autorità o d’ufficio, da precedente arruolamento nelle Forze armate o di Polizia;
  • non essere stati condannati o essere in atto imputati per delitti non colposi;
  • non avere in atto un procedimento disciplinare avviato a seguito di un procedimento penale per delitto non colposo che non si sia concluso con sentenza irrevocabile di assoluzione perché il fatto non sussiste ovvero perché l’imputato non lo ha commesso;
  • non essere stati sottoposti a misure di prevenzione;
  • aver tenuto condotta incensurabile;
  • non aver tenuto comportamenti nei confronti delle istituzioni democratiche che non diano sicuro affidamento di scrupolosa fedeltà alla Costituzione repubblicana e alle ragioni di sicurezza dello Stato;
  • idoneità psico-fisica e attitudinale per l’impiego nelle Forze Armate in qualità di volontario in servizio permanente;
  • esito negativo agli accertamenti diagnostici per l’abuso di alcool e per l’uso, anche saltuario e occasionale, di sostanze stupefacenti nonché per l’utilizzo di sostanze psicotrope a scopo non terapeutico;
  • possesso della qualifica di Operatore basico per le operazioni speciali (OBOS) dell’Esercito, e, successivamente all’ottenimento di tale qualifica, non devono essere stati esclusi/allontanati dai successivi Iter Forze speciali.

La selezione

Il concorso prevederà una prova di selezione a carattere culturale, logico-deduttivo e professionale (un test di 100 quesiti a risposta multipla su vari argomenti); l’accertamento dell’idoneità psico-fisica e attitudinale; le prove di efficienza fisica e la valutazione dei titoli.

Come presentare domanda

L’istanza di partecipazione potrà essere inoltrata entro e non oltre il 13 ottobre 2022 tramite la sezione “Concorsi” del Ministero della Difesa.

Per usufruire dei servizi del portale sarà necessario il possesso di apposite credenziali SPID, CNS o CIE. 

Per maggiori dettagli è possibile consultare il bando completo.