Finge di voler comprare una moto ma fugge via con il mezzo caricato in macchina. La polizia ha arrestato su disposizione emessa dal Tribunale di Messina, Vittorio Piazzese, messinese, 34 anni. L’uomo è stato sottoposto agli arresti domiciliari perché ritenuto responsabile di due furti messi a segno lo scorso aprile ai danni di alcuni esercizi commerciali cittadini.

L’uomo è riuscito a portare via una mini moto da cross raggirando un negoziante e facendogli credere di voler acquistare il mezzo. Ha caricato la mini moto in macchina e chiesto una corda per assicurare meglio il motociclo al venditore che, allontanandosi in buona fede, ha dato modo al ladro di scappare a bordo dell’auto. A rendere ancor più credibile la figura del 34enne agli occhi del venditore un porta carte di credito da cui fuoriuscivano numerose banconote, poi risultate false, che lo stesso ha appoggiato con noncuranza sul bancone del negozio.

Il ragazzo sarebbe responsabile anche di un altro furto, stavolta di un PC portatile. Anche in questo caso, il trentaquattrenne ha giocato su un attimo di distrazione del titolare dell’esercizio commerciale per sottrarre quanto preso di mira.