La polizia ha eseguito a Messina 10 ordinanze di custodia cautelare nei confronti di esponenti di spicco e fiancheggiatori appartenenti ad una organizzazione criminale dedita alle estorsioni, alle rapine e al sequestro di persona aggravate dal metodo mafioso nell’ambito della movida messinese.

Gli arrestati erano riusciti ad imporre ai titolari di locali pubblici il pagamento di somme di denaro per l’assunzione di personale addetto alla vigilanza tentando, addirittura, in alcuni casi, di estromettere la concorrenza e gestire così, in totale autonomia, il redditizio settore dei presidi di sicurezza presso lidi, discoteche, locali notturni ed altro.

Ad alcuni componenti del gruppo criminale sono state attribuite due cruente rapine commesse a Messina.