Sono 680 gli iscritti alla settima edizione della Maratonina dei Nebrodi, in programma il 9 febbraio a Sant’Agata di Militello (Me). La manifestazione, organizzata dall’Atletica Nebrodi, apre il 19° Grand Prix Sicilia di mezze maratone.

La provincia più rappresentata è quella di Palermo con 154 atleti iscritti. A seguire la provincia di Messina con 124 e quella di Trapani con 103. Presenti atleti in rappresentanza di tutte le province siciliane. Atleti arriveranno anche da Reggio Calabria, Bologna, Roma, Cosenza e Livorno. In gara ci saranno anche sette atleti polacchi.

L’Universitas Palermo è la società con più atleti iscritti ben 38, a seguire la Polisportiva Marsala Doc con 30, il GS Valle dei Templi con 23, la Polisportiva Pegaso Athletic con 22, Polisportiva Atletica Mazara (19), Palermo Running e Marathon Caltanissetta con 18, ASD Torrebianca e Trinacria Palermo con 17, Atletica Nebrodi e Passione Corsa Ribera con 15, Podistica Messina e Amatori Palermo con 13, via via le altre. Trenta gli atleti con Runcard, mentre saranno 35 le società che porteranno al via un solo atleta.

L’atleta più anziano è Antonino Micali 80 primavere, la meno giovane è Clara Minagra. I più giovani sono Giusi Rinaldi e Claudio Messina entrambi 25enni e tesserati per la Trinacria Palermo.

In gara tra, gli uomini, Don Vincenzo Puccio (Atletica Vaticana) già vincitore lo scorso anno, “vestirà” il pettorale numero uno e punterà a bissare il successo del 2019. Abdelkrim Boumalik (Atletica Canicattì), Lorenzo Abbate (Universitas Palermo), Giovanni Soffietto (Universitas Palermo) e Francesco Ingargiola (Pol. Team F. Ingargiola). Tra le donne, pronte a darsi “battaglia”, Maria Grazia Bilello (Universitas Palermo), Angela La Monica (Marathon Caltanissetta), Rosaria Patti e Maria La Barbera (Trinacria Palermo), Nadiya Sukharyna (ASD Torrebianca).