Un uomo di 72 anni, Rosario Feminò, è morto folgorato dalla recinzione elettrificata che aveva costruito nel suo terreno nel villaggio di Salice a Messina per non fare entrare i cinghiali.

Durante un controllo della recinzione però è rimasto colpito da una scarica elettrica. I carabinieri ed i sanitari ne hanno constatato il decesso.

La rete era stata costruita artigianalmente e doveva servire a proteggere un orto che l’anziano aveva realizzato nel suo terreno e che era stato più volte devastato dalle incursioni dei cinghiali selvatici.

Secondo la prima ricostruzione dell’incidente l’uomo potrebbe essere inciampato o essere rimasto vittima di un malore in seguito al quale ha perso l’equilibrio. Cadendo è finito proprio sulla rete che era attiva ed è rimasto folgorato.

Le recinzioni elettrificate sono vietate dalla legge proprio per l’alto rischio che rappresentato. probabilmente per questo l’anziano aveva deciso di ricorrere al fai da te che rende ancora più pericolose questo genere di soluzioni