Il caro voli penalizza troppo la Sicilia e noi, già da diverse settimane, abbiamo avviato un’interlocuzione con il ministero dei Traporti, ma c’è un governo silente e una compagnia che nonostante 3 miliardi di contributi statali non è una vera compagnia di bandiera. Questa non è vera politica dei trasporti pretendiamo di più, vogliamo che la Sicilia venga messa al pari delle altre regioni”. Così l’assessore al turismo regionale Manlio Messina stamani nella sede della Caronte & Tourist per presentare il progetto ‘Sicilia vacanza sicura’ iniziativa di comarketing turistico realizzata da operatori privati nazionali e internazionali per far ripartire il turismo in Sicilia.

“Incontrerò – ha detto Messina – le compagnie low cost e acquisteremo 15 milioni di euro di biglietti per permettere ai turisti di venire in Sicilia a prezzi calmierati. Abbiamo destinato inoltre un fondo di 300 milioni per pagare le tasse che riguardano i contributi che di solito versano gli albergatori per venire loro incontro e stiamo investendo altri 75 milioni per acquistare prenotazioni negli alberghi e darle in più a chi ha già prenotato dei giorni nelle nostre strutture alberghiere e cercare così di far ripartire il turismo“.

Ha poi dichiarato ancora l’assessore regionale al Turismo: “Parliamo di vacanze sicure dopo una pandemia che nessuno era pronto ad affrontare, ma abbiamo cercato di dare il nostro contributo e oggi il tempo ci da’
ragione, siamo una regione Covid free grazie a delle scelte responsabili”.

“La Regione – ha proseguito Messina – ha patrocinato questo percorso che coinvolge tutta la filiera perché si e’ resa conto che senza il contributo degli operatori del settore turistico non si va da nessuna parte”.

Dopo una crisi senza precedenti quindi, e la compromissione della stagione turistica, la Regione, come dichiara l’assessore, sta dunque lavorando al rilancio del turismo nell’Isola con iniziative che mirano ad attrarre i visitatori e creare un circolo virtuoso che possa portare beneficio economico alle migliaia di addetti del settore in Sicilia.