Oggi alle ore 18 presso La Feltrinelli Point Messina si terrà un momento pubblico di discussione e condivisione riguardo la manifestazione dell’8 marzo.

A meno di un mese dallo sciopero globale femminista dell’8 marzo, Non una di meno Messina propone alla cittadinanza un’assemblea per la costruzione collettiva di una importante giornata di lotta per l’8 marzo.

“Chiamiamo a raccolta tutte le precarie di ogni genere, studentesse, disoccupate, migranti, lavoratrici e delegate di ogni categoria e sindacato e tutte coloro che vogliono costruire l’8 marzo insieme a noi contro ogni forma di oppressione e violenza di genere. Lavoriamo quotidianamente in città per portare il rifiuto della violenza maschile sulle donne nelle scuole e nelle università; vogliamo ri-significare i consultori al loro ruolo politico di spazi costruiti dalle donne per le donne; abbiamo, in questi anni di mobilitazione femminista, rinnegato quelli che sono i ruoli impostici dalla società e rifiutato lo sfruttamento capitalistico che invade i nostri corpi e li consuma”, scrivono le organizzatrici della mobilitazione.

E ancora: “Sono tante le iniziative di avvicinamento che abbiamo in mente ed è per questo che è necessaria la collaborazione di tutti. L’8 marzo vogliamo invadere le strade della nostra città. Nonostante sia domenica, vogliamo scommettere su questa giornata per evidenziare come il nostro lavoro non termina alla fine delle ore lavorative ma continua all’interno delle mura domestiche e anche nei giorni considerati “festivi”. Vogliamo rompere gli schemi dei “compiti naturali” ancora troppo spesso relegati a noi donne. Se ci zittiscono, noi vogliamo ribellarci. Tutto ciò è possibile solo se riusciremo a coordinarci e unirci con l’obiettivo di rendere questa giornata un significativo momento di autodeterminazione e lotta femminista!”