Il regista e filmaker catanese, Lorenzo Muscoso, ha realizzato un video in omaggio a Silvio Berlusconi. Le immagini partono dalla morte del Cavaliere fino ai sui funerali, la veglia ad Arcore e l’attesa del suo popolo al “Duomo”.

 

L’ultimo regalo di Berlusconi

L’ultimo regalo di Silvio Berlusconi a Forza Italia è un vero booster nei sondaggi. L’ondata di commozione provocata dalla dipartita del Cavaliere ha spinto il consenso della creatura fondata dal leader azzurro. Secondo il sondaggio Noto pubblicato da Repubblica, il partito Berlusconi cresce di ben tre punti e mezzo rispetto al mese scorso.

Il sondaggio

Il sondaggio, infatti, è stato realizzato nei due giorni antecedenti al giorno del funerale del Cav, compreso quello della sua morte. E ora FI è il quarto partito più votato, il secondo della coalizione, visto il sorpasso sulla Lega di Matteo Salvini. Proprio il Carroccio è l’unico partito del centrodestra a perdere terreno: cala di un punto percentuale, scendendo sotto quota 10. Una flessione compensata dalla crescita di Forza Italia e da quella, seppur lieve, di Fratelli d’Italia: più 0,5 per cento.

La coalizione di Governo

Nel complesso la coalizione di governo cresce di 3 punti spaccati, passando dal 45,5 di circa trenta giorni fa al 48 e mezzo di oggi. Si allarga così la forbice che la coalizione avversaria, quella guidata dal Pd e di cui fanno parte anche l’Alleanza verdi e sinistra e +Europa. Tre partiti che, insieme, si fermano a più di venti punti dal centrodestra. Un abisso. I dem questo mese perdono addirittura l’un per cento, mentre crescono di mezzo punto sia i rosso-verdi Avs che il partito guidato da Riccardo Magi.

Cresce anche il Movimento 5 stelle, che dal 14 per cento passa al 15. Un apporto, quello pentastellato, che aiuterebbe la colazione di centrosinistra a guida Pd, ma che comunque non riuscirebbe a competere con il centrodestra capitanato da Giorgia Meloni. Insieme, infatti, i giallorossi si fermerebbero a quota 41: un punto in più rispetto al mese scorso ma pur sempre lontano dalle percentuali del centrodestra. Il discorso cambierebbe se al centrosinistra allargato si aggregasse anche il tandem Azione-Italia Viva. Il Terzo polo, o quel che ne rimane dopo i litigi tra Matteo Renzi e Carlo Calenda, con il suo 6,5 (meno 1 per cento sul mese precedente) porterebbe l’ex campo largo al 47,5, a solo un punto percentuale dai partiti di maggioranza.

Articoli correlati