Via libera del Consiglio dei Ministri (CDM) al decreto che proroga il taglio delle accise sui carburanti fino all’8 luglio. Il Decreto prevede, inoltre, a “zero euro per metro cubo” l’accisa sul metano usato per autotrazione con contestuale riduzione dell’IVA al 5%.

Il leader della Lega, Matteo Salvini, ha commentato: “Taglio delle accise fino all’8 luglio, anche sul metano. Bene, il governo accoglie una richiesta della Lega per aiutare famiglie e imprese. Ora attendiamo i miliardi contro il caro energia”.

Critiche dal Codacons

Carlo Rienzi, presidente del Codacons, critica la misura: “I dati ufficiali del Ministero della Transizione Ecologica ci dicono che i prezzi dei carburanti continuano a salire a ritmo incessante con gli italiani che, nonostante la riduzione delle accise, pagano per i rifornimenti il 20% in più rispetto allo scorso anno. L’andamento di benzina e gasolio alla pompa appare schizofrenico con i listini che aumentano anche in presenza di un calo delle quotazioni petrolifere. Oltre al taglio delle accise il Governo può e deve fare di più, a partire da una lotta serrata alle speculazioni, perché ogni centesimo di aumento sui Carburanti porta ad effetti diretti sui prezzi al dettaglio e ad una perdita di potere d’acquisto a danno delle famiglie”.