C’è stata una violenta lite tra l’attrice e conduttrice televisiva Irene Ferri e un’edicolante: è successo ieri, domenica 29 dicembre, a Roma, in piazza Risorgimento.

Come riportato da Il Messaggero, la discussione è stata così infervorata che l’artista 47enne è finita in ospedale. Casus belli l’atteggiamento scortese dell’edicolante nei confronti di Ferri: non avrebbe rispettato la fila e sarebbe stata lenta a servire i clienti con tanto di tono antipatico.

Necessario l’intervento di una pattuglia della polizia per placare gli animi e poi di un’ambulanza per portare l’attrice in ospedale, al Santo Spirito, per gli accertamenti sanitari del caso.

Fortunatamente, i medici non hanno riscontrato nulla di grave – una leggera ecchimosi al volto – e la protagonista di Pezzi Unici nel giro di pochi giorni starà di nuovo bene.

La Polizia sta indagando sulla dinamica del litigio. Tuttavia, se nessuna delle due contendenti sporgerà denuncia, allora il fatto sarà archiviato. Sì, perché è necessario almeno una querela da parte della presunta parte lesa per potere procedere.

Ad assistere alla lite una decina di persone. All’arrivo degli agenti, Irene Ferri era seduta, dolorante, lamentando di essere stata picchiata.

Irene Ferri, nata nella Capitale nel 1993, è stata protagonista di numerose fiction televisive, come La strada segreta (1998), Questa casa non è un albergo (2000), Le ragioni del cuore (2002) e Grandi domani (2005). Ha anche preso parte a un videoclip di Vasco Rossi, Siamo soli, diretto da Swan nel 2001.