Una mamma – pusher è stata arrestata a Polla, in provincia di Salerno. La donna, 34 anni, nascondeva un etto di droga nelle parti intime per eludere i militari ma i carabinieri della compagnia di Sala Consilina hanno scoperto il ‘trucco’ ed è finita in manette per detenzione al fine di spaccio di sostanze stupefacenti.

Nella casa della 34enne, inoltre, sono stati trovati sul tavolo della cucina altri grammi di cocaina e hashish, pur comportando un grave e potenziale pericolo per la figlia di appena due anni che si trovava con lei, in auto, quando è stata fermata dai carabinieri.

I militari, guidati dal capitano Davide Acquaviva, si sono insopettiti per via dell’atteggiamento nervoso della donna e, approfondendo la perquisizione, svolto dal personale femminile dell’Arma, hanno scoperto l’involucro, sagomato con il nastro adesivo, con la droga.

La donna era già nota alle forze dell’ordine e percepiva anche il reddito di cittadinanza, motivo per cui è stata segnalata all’Inps per la revoca del beneficio. Nelle prossime ore la bambina sarà affidata ai servizi sociali.