A Margno, comune della provincia di Lecco, in Lombardia, due gemelli di 12 anni, un maschio e una femmina, sono stati trovati morti. A poca distanza, poi, è stato scoperto il cadavere del padre che si è tolto la vita, gettandosi da un ponte, dopo averli uccisi.

Il duplice omicidio – si è appreso che i due bambini sono stati strangolati – è avvenuto in un’abitazione dove la famiglia era solita villeggiare, in piazza della Funivia.

A scoprire i corpi senza vita dei piccoli, uccisi molto probabilmente durante il sonno, è stata la madre dei bambini che era rimasta nella casa della coppia, a Gorgonzola, nel Milanese, e che si è precipitata a Margno dopo che il marito da cui si stava separando gli ha inviato un messaggio con cui le ha detto che non avrebbe mai rivisto i suoi figli.

L’uomo, Mario B. di 45 anni, si è tolto la vita gettandosi da un ponte di Cremeno. Ad indagare sono i carabinieri, coordinati dal PM di Lecco, Andrea Figoni.