Pure in questo mese di gennaio il Reddito di Cittadinanza (RDC) sarà pagato in due date diverse. Dipende da quanto è stata presentata e accolta la richiesta di accesso alla misura.

Innanzitutto, sabato prossimo, 15 gennaio, percepiranno il RDC, per la prima volta, coloro che hanno presentato la domanda nel dicembre 2021; chi, sempre a dicembre, ha chiesto il rinnovo per altri 18 mesi; chi, a novembre, ha ricevuto la 18esima mensilità. Tuttavia, cadendo di sabato il 15 gennaio, è probabile che i pagamenti effettivi avverrano il lunedì successivo, il 17.

Giovedì 27 gennaio, invece, ci sarà la ricarica della carta per tutti gli altri, ovvero per chi percepisce il Reddito di Cittadinanza da almeno due mesi.

Da rimarcare, poi, che per alcuni il mese di gennaio segna la cessazione della percezione del reddito di cittadinanza, essendo trascorse le 18 mensilità. Si può presentare la domanda nel mese successivo a quello dell’ultimo accredito del RDC. Esempio: se la 18esima mensilità è a gennaio, si potrà presentare la domanda a febbraio e ricomminciare a percepire il reddito di cittadinanza dal 15 marzo.

Infine, va aggiornato l’ISEE entro il 31 gennaio per non rischiare di perdere il Reddito di Cittadinanza di febbrio 2022. La dichiarazione ISEE, infatti, ha validità fino al 31 dicembre dell’anno in cui è stata presentata. Quindi, chi ha presentato il documento nel 2021, dovrà rinnovarla entro la fine di questo mese.