Quattro giornate da trascorrere intensamente tra cultura, arte e divertimento, per riscoprire e valorizzare le risorse del territorio ricadente nella Piana di Bagheria.

Stand, prodotti, bontà enogastronomiche ma anche masterclass e workshop attorno ai quali si confronteranno esperti del settore, istituzioni, giornalisti, chef di livello e produttori.
Un ritorno in grande stile per la terza edizione del Verdello Fest (dal 2 al 5 agosto) che mette in campo un ricco programma per festeggiare l’eccellenza del limone Verdello.

L’evento sarà aperto dalle ore 17 alle ore 24 nel corso principale di Bagheria, da corso Umberto I sino a Villa Palagonia, quest’ultima base di masterclass, convegni e attività culturali legati al limone bagherese e ai prodotti tipici.

I visitatori potranno degustare dal gelato e alla granite al limone Verdello, ai prodotti da forno fino allo street food siciliano (lo sfincione bianco di Bagheria, i coppi di frittura con verdure e di mare, pane e panelle, pane con milza, focaccia con ricotta, arancina bomba al gambero e limone verdello , panino con mortadella e porchetta, panino con hamburger per i più giovani, “pani cunsatu”, pizza agli aromi del limone verdello, ecc….) e dissetarsi con le birre siciliane artigianali e cocktail con essenze, fraganze e profumi al Limone Verdello.

Non mancheranno i momenti di intrattenimento e divertimento per adulti e bambini. I temi dell’edizione 2019 saranno due: la sostenibilità ambientale del limone Verdello di Bagheria e il recupero della memoria dell’identità contadina.

“In questa edizione – afferma Michele Balistreri presidente dell’Associazione La Piana d’Oro – abbiamo voluto trattare il tema della salvaguardia del contesto costiero per preservare l’integrità dei territori e l’equilibrio naturale del delicato ecosistema del territorio, con l’obiettivo di proporre misure e azioni che puntino a favorire interventi di ripristino, recupero, manutenzione degli agrumeti caratteristici della zona areale che, partendo da Ficarazzi passa da Bagheria, Santa Flavia, Casteldaccia Altavilla Milicia per giungere sino a Trabia e la piana di Campofelice di Roccella e Lascari. Un territorio di particolare pregio paesaggistico”. “Queste le ragioni che identificano come interlocutore naturale per raggiungere tali obiettivi l’associazione Slow Food (a cui sarà dedicata una serata tematica domenica 4 agosto a Villa Palagonia) – rimarca Adalberto Catanzaro, vice Presidente dell’Associazione – una grande associazione internazionale no profit impegnata a ridare il giusto valore al cibo, nel rispetto di chi produce, in armonia con ambiente ed ecosistemi, grazie ai saperi di cui sono custodi territori e tradizioni locali”.

“Bagheria sarà sempre collegata al Verdello Fest e al prodotto di eccellenza che è il limone verdello» – commenta il sindaco di Bagheria, Filippo Maria Tripoli –. Il festival è un evento importante, attrae migliaia di persone da tutta la provincia e non solo, è il segno della cultura, della bontà enogastronomica, della storia di Bagheria, che si riconoscono nella permanenza e nella continuità di un evento che sfida se stesso, innovandosi nel tempo e crescendo ogni anno. Il merito di tutti gli organizzatori, in primis ‘La Piana d’oro’ sta essenzialmente nella passione e nell’entusiasmo di una vita spesa per una città diversa e più accogliente, in un festival simbolo di quella stessa accoglienza. Non possiamo dunque non credere nel connubio positivo tra pubblico e private, forza propulsiva per la promozione della Città”.

Il momento clou della manifestazione sarà la “Serata gourmet” che si svolgerà lunedì 5 agosto a partire dalle 19 nella splendida Villa Butera, dove sarà allestita un’area che riprodurrà le atmosfere magiche del Settecento e della memoria storica dell’epoca aurea della limonicoltura bagherese. Coordinerà lo chef Claudio Oliveri dello storico locale “I Sapori di Donna Concetta” di Bagheria, coadiuvato da Fabio Potenzano volto noto della trasmissione televisiva “Detto Fatto” e titolare del ristorante-pizzeria “Tutti a Tavola”. Ai fornelli gli chef: Mirko Sciacca (Bitta Ristrò), Salvatore Campagna (Secondo Tempo), Giovanni Lo Monaco (Lo Monaco Altra Cucina), Rosario Sarro (Bariot) e Antonio Sciortino (Colapisci).

Verdello Fest è promosso dall’associazione “La Piana d’Oro”, la Pro Loco Bagheria “Città delle Ville” e la confraternita Patriarca San Giuseppe, con il patrocinio dell’assessorato regionale dell’Agricoltura, dello sviluppo rurale e della pesca mediterranea, dell’Assemblea Regionale Siciliana e del Comune di Bagheria.