E’ stato pubblicato l’avviso su sito del Comune di Palermo per l’istituzione del servizio di “monopattini in sharing”. A renderlo noto è l’assessore comunale alla Mobilità Giusto Catania secondo cui si tratta di “Un ulteriore passo per rendere ancora più sostenibile la mobilità della città e per investire su politiche ecologiche”.

Con una Deliberazione di Giunta Comunale con oggetto “Approvazione delle linee guida per l’autorizzazione dei servizi di noleggio di monopattini a propulsione prevalentemente elettrica,il Comune di Palermo ha avviato la fase sperimentale per i servizi di noleggio in tema di micromobilità, esclusivamente per i monopattini a propulsione prevalentemente elettrica, e ha dato mandato al Servizio Mobilità Urbana di intraprendere tutte le attività necessarie all’esecuzione di tale sperimentazione

La fase sperimentale durerà 12 dalla data di sottoscrizione del disciplinare di esercizio, ed in ogni caso terminerà entro il 31 dicembre 2022. “L’interesse a svolgere il servizio di noleggio di monopattini a propulsione prevalentemente elettrica a flusso libero sul territorio della città di Palermo da parte dei soggetti in possesso dei requisiti di cui al seguente punto 3, individuati con le modalità di cui al presente avviso, determina l’accesso alle agevolazioni e l’assunzione degli obblighi previsti dalle Linee Guida”, fa sapere il Comune di Palermo.

Chi si aggiudicherà la gara dovrà garantire un numero di Dispositivi, utilizzabili dall’utenza, pari a non meno del 90% della flotta dichiarata in sede di manifestazione di interesse, nonché autorizzata dal Servizio di Mobilità Urbana, e, comunque, con una flotta fino a 5000 mezzi. I monopattini – che potranno anche circolare con accesso gratuito in ZTL – saranno fruibili dalla cittadinanza negli spazi oggi dedicati a velocipedi e motocicli o ciclomotori, nonché in aree dedicate a condizione che non sussistano conflitti con pedoni o altre categorie veicolari. In aggiunta a questi spazi, l’amministrazione, in considerazione di esigenze di sicurezza e decoro pubblico, si riserva di individuare aree all’interno delle quali possa essere limitata la circolazione o aree nelle quali incentivare, o inibito e/o limitato, in via temporanea o permanente, il rilascio o prelievo dei Dispositivi. “Siamo certi che saranno in molti a rispondere – dichiara il sindaco, Leoluca Orlando – confermando la possibilità che a Palermo si affermi sempre più una mobilità dolce e sostenibile rispettosa dell’ambiente”.