Ormai una istituzione per i più piccoli a Palermo, è ripresa la stagione artistica del Piccolo Teatro Patafisico alle Comunità urbane solidali presso il Complesso Pisani (ex Manicomio, padiglione 33), di via Gaetano La Loggia a Palermo.

Dopo la prima de La vecchia del bosco (narratore e burattini), produzione della Compagnia Teatro degli Spiriti, andrà in scena domenica 24 novembre (due spettacoli, 16.30 e 18.00)  Alcestina, gioia mia! (con narratore e burattini), sempre ad opera della Compagnia Teatro degli Spiriti.

La rappresentazione di Salvino Calatabiano è con Vito Bartucca, narratore, e lo stesso Salvino Calatabiano, burattinaio. Questa la trama. Apollo, dio del sole, è condannato a fare il servitore in casa di Admeto per due lunghi anni. Il dio decide di premiare Admeto per la sua benevolenza, dandogli la possibilità di sfuggire alla morte: giunto al fatidico momento, egli non dovrà far altro che cercare qualcuno disposto ad esclamare di voler morire al posto di Admeto per poter continuare sopravvivere! La signora Morte Prematura arriverà per portarlo con sé. Ma troverà Admeto qualcuno disposto a morire per lui? I piccoli spettatori lo scopriranno alla fine, con la gioia dei loro genitori, affezionati alle produzioni della Compagnia degli Spiriti, nata dieci anni addietro in un appartamento di Palermo, dall’iniziativa di due giovani uomini ed un baule incantato pieno di stoffe e oggetti da utilizzare in scena per conquistare la città e i suoi più piccoli abitanti!

L’occasione per festeggiare il decimo compleanno della Compagnia teatrale sarà mercoledì 4 dicembre, alle 18.30 presso Le Giuggiole (via San Basilio, 37), con lo spettacolo Gino Melino 10 anni dopo! (sempre con narratore e burattini).

Come ci anticipano Vito e Salvino, Gino Melino non sarà solo uno spettacolo, ma lo spunto per “celebrare un percorso di crescita umana e artistica lungo dieci anni. Un momento di condivisione con tutto il nostro pubblico senza il quale questi anni sarebbero stati tristi e vuoti. Una festa – in altri termini – per celebrare Palermo come città delle cose possibili. La realizzazione di un sogno, un desiderio che è diventato dono”.

Gli altri spettacoli in cartellone saranno i seguenti: domenica 29 dicembre (16.30 e 18.00) con Un Natale splendidamente orrendo (narratore e burattini); domenica 19 gennaio (16.30 e 18.00) andrà in scena Boako, la burattina che divenne luna (narratore e burattini). Domenica 2 febbraio, stessi orari, Gulliver. Viaggio a Lilliput di e con Dario Frasca e Laura Scavuzzo della Compagnia Piccolo Teatro Patafisico.

Sarà quindi la volta, domenica 16 febbraio (16.30 e 18.00) della nota pièce La leggenda di Orione (narratore e burattini). Con il mese di marzo, arrivano in cartellone Gulliver. Nel paese dei giganti (1 marzo), di e con Dario Frasca e Laura Scavuzzo (Compagnia Piccolo Teatro Patafisico), L’isola che non c’era (15 marzo), di e con Gisella Vitrano, Marcella Vaccarino, Petra Trombini e Serena Ganci e La storia di Aquilino e Nazzarena, il 29 marzo (narratore e burattini).

Domenica 19 aprile sarà la volta del divertente e collaudato Il principe Gamberino (narratore e burattini). Con il mese di maggio avrà dunque termine la stagione 2019/2020 con i seguenti spettacoli: domenica 3 maggio Rosalia dai capelli d’oro, di e con Valeria Sara Lo Bue e con Fabiola Arculeo; domenica 17 maggio Briciole, di e con Simona Malato e Marcella Vaccarino, quindi, per finire, domenica 31 maggio con La vera storia di Sfavolina e Sfavolo (narratore e burattini), anche questa rappresentazione a cura della Compagnia Teatro degli Spiriti.

Direzione artistica a cura di Laura Scavuzzo e Rossella Pizzuto. Proseguono infine i laboratori di teatro per adulti e ragazzi e, dal 22 al 24 novembre, workshop in burattinologia.