Ancora violenza in centro a Palermo. Un ragazzo di 23 anni è stato picchiato questa notte nei pressi di piazza Nascè, a pochi passi da piazza Sturzo, da due uomini che dopo il pestaggio si sono dileguati. Sul posto i carabinieri e i sanitari del 118 che hanno portato il giovane in ospedale di via Messina Marine.

Secondo una prima ricostruzione il 23enne stava passeggiando a braccetto con la sua compagna quando i due uomini, seppur lontani, avrebbe fatto un commento sgradevole all’indirizzo della ragazza. Il giovane avrebbe chiesto loro spiegazioni invitandoli a scusarsi per quanto detto. Non immaginava forse la reazione che questa richiesta avrebbe scatenato nei due uomini che sono subito passati alle mani.

In pochi secondi il 23enne si è trovato sotto una raffica di calci e pugni, uno dei quali lo ha centrato in pieno volto. A quel punto la vittima dell’aggressione si è accasciata a terra fra le urla della fidanzata che ha cercato di attirare l’attenzione mettendo di fatto in fuga gli aggressori. Per lui è stato necessario il trasporto al Buccheri La Ferla dove gli è stato riscontrato un trauma facciale ed è stato dimesso con una prognosi di oltre 28 giorni.

Sono diversi gli episodi di violenza e le aggressioni registrate in centro nelle ultime settimane. Nella notte tra venerdì e sabato due ragazzi di 31 e 33 anni sono stati assaliti e colpiti da un gruppo di sei persone in via Emerico Amari. Qualche ora prima al Capo sono intervenute sette pattuglie tra polizie e carabinieri davanti a un pub dopo una mega rissa scoppiata per dei posti a sedere contesi e finita a colpi di mazze e casco.

Un giovane è stato colpito con un oggetto alla testa nei pressi di via Maqueda e si trova ricoverato all’ospedale Villa Sofia. Ancora altri due giovani sono stati picchiati durante una festa di laurea davanti ad un pub in via Isidoro La Lumia.