La Prefettura di Palermo promuove le iniziative del Comitato provinciale di coordinamento per prevenire le truffe finanziarie agli anziani, istituito nell’anno 2016 e rinnovato con il decreto n.85267 del 5 giugno 2019.

Il Comitato, presieduto dal Prefetto o suo delegato, è composto dal Questore, dal Comandante Provinciale dei Carabinieri e della Guardia di Finanza o loro delegati nonché dai referenti provinciali dell’Associazione Bancaria Italiana, dell’Adiconsum e dell’Assoutenti.

Obiettivo della sua attività, di raccordo tra le diverse iniziative, prevalentemente a carattere informativo e formativo, è quello di fornire una facile, accessibile e sempre aggiornata “guida” alle persone meno esperte in materia finanziaria, mediante consigli, precauzioni, suggerimenti e numeri telefonici utili in caso di necessità.

In tale quadro d’azione, il Comitato ha programmato numerose iniziative divulgative ed informative nell’ambito del progetto “Più sicuri insieme”.

La prima è quella che si svolgerà la mattina del 15 dicembre, dalle 9,00 alle 13,00 presso la Chiesa Sant’Antonio di Padova, in Corso Tukory, 2 a Palermo e che vedrà la partecipazione della Questura, del Comando Provinciale dei Carabinieri e della Guardia di Finanza con la presenza di un camper e due unità mobili posizionate sulla piazzetta antistante la Chiesa, presso la quale il personale delle forze dell’ordine presenterà il materiale informativo per la prevenzione delle truffe.
Saranno anche coinvolte l’Associazione Bancaria Italiana, l’Adiconsum e l’Assoutenti che per la diffusione del loro materiale informativo potranno avvalersi delle postazioni delle forze dell’ordine.

La successiva iniziativa è prevista il pomeriggio del 18 dicembre, nello stesso sito, con la riproposizione all’esterno della Chiesa della divulgazione del materiale informativo con le stesse modalità previste per il 15 dicembre.

Seguirà all’interno della struttura ecclesiastica, al termine della funzione religiosa pomeridiana, alle 18,45 la presentazione del Comitato e delle sue attività.