Martedì 24 dicembre a mezzanotte si inaugura all’oratorio di san Lorenzo di Palermo la Natività di Rori Palazzo per la decima edizione di Next.

Mantenendo tema e dimensioni del perduto capolavoro di Caravaggio, Rori Palazzo ha affrontato con rara sensibilità l’arduo compito di andare oltre a un insanabile vuoto, ricreando la sua Natività attraverso l’uso del mezzo fotografico.

La sua istantanea allude all’albero della vita. In una composizione piramidale, costruita con l’eleganza compositiva che contraddistingue la sua produzione, mette in scena in uno stesso tempo la nascita, il compianto e la resurrezione. L’archetipo della grande madre è interpretato nella sua complessità; in essa convivono la forza generatrice e distruttrice, la buona e la cattiva madre, il ventre femminile e la testa maschile. Un’opera di grande impatto visivo che, nella sua chiarezza formale, rimanda ad un’iconografia arcaica, mitologica e, per la sua forza spiazzante, estremamente attuale.

La rassegna, ideata e curata dall’associazione Amici dei Musei Siciliani, giunge qui al suo decimo anniversario. Sarà possibile fruire dell’opera fino al 17 ottobre del prossimo anno, anniversario di un tragico furto e al contempo preziosa occasione per rievocare alla memoria un capolavoro senza eguali del quale, oggi più che mai, si anela a un provvidenziale rinvenimento.

Inaugurazione: 24 dicembre 2019, h 00.00 – h 2:00
Esposizione: 26 dicembre 2019 – 17 ottobre 2020
Orari: tutti i giorni dalle 10:00 alle 18:00. Festivi: 31 dicembre apertura 10:00/14:00; 1 gennaio apertura 14:00/18:00

Oratorio di san Lorenzo
Via Immacolatella, 5
Palermo (Pa)