“La Fondazione Falcone considera un segnale importante la decisione del Consiglio di Presidenza dell’Ars di incrementare il contributo destinato alle borse di studio che, ogni anno, assegniamo a giovani laureati in Giurisprudenza che si siano distinti per progetti in materia di legalità e lotta alle mafie. Il presidente dell’Ars Miccichè ha firmato oggi il decreto che aumenta da 70 a 100mila euro la somma stanziata e che porta da 10 a 15 le borse di studio”.

Lo ha detto Maria Falcone, presidente della Fondazione Falcone.

“Da anni ormai grazie all’aiuto dell’Ars diamo modo ai ragazzi di approfondire tematiche legate alla legalità. Ne vengono fuori lavori originali e di alto valore scientifico. – spiega la professoressa Falcone – Le borse, inoltre spesso, consentono ai giovani laureati di finanziarsi stage e completare percorsi di studi. E’ un modo per aiutare i meritevoli a perseguire i propri sogni”.