Ancora auto danneggiate nel centro storico di Palermo. Ad un auto in via Montevergini è stato mandato in frantumi il lunotto. Ad un’altra auto con un mattone è stato distrutto il finestrino e danneggiata la carrozzeria. “Questa è l’ennesima auto con il vetro sfondato. Ennesima perché negli ultimi circa due mesi è ciò che accade con una frequenza impressionante in zona Montevergini. – dicono i residenti – Praticamente ogni mattina scendi da casa pregando che non sia arrivato il turno della tua auto”.

Non passa giorno che al commissariato di via Roma non si presenti qualcuno per sporgere denuncia per atti vandalici. I residenti chiedono dei presidi fissi per fronteggiare l’aumento di danneggiamenti e furti nel centro storico.

Vandalismo ed escalation

Quello del vandalismo è un fenomeno in escalation in città: non si contano più le tante grida di allarme da parte dei cittadini che quotidianamente si ritrovano davanti alla propria automobile graffiata o con i finestrini in frantumi, come accaduto ieri in via Parrocchia dei Tartari, a pochi passi dalla zona dei Chiavettieri, o in via Fiume, dove è stato spaccato un lunotto. Il trend, dunque, è diffuso soprattutto in centro storico, dove chi vi abita “è in continuo allarme – racconta Maria Badami, una residente – ogni giorno da un anno viviamo nel terrore. Erano episodi rimasti custoditi nella memoria che adesso stanno tornando prepotentemente. Nella zona c’è un aumento vertiginoso di spaccio e di tossici – prosegue la signora Maria – cercano pochi spicci, tanto è vero che le macchine vengono danneggiate ma di furti se ne registrano pochi. Solo danni di centinaia di euro per noi residenti, che non viviamo più. C’è chi pernotta davanti le scuole, chi di noi si è ritrovato persone dentro casa in pieno giorno, i furti dei motorini dell’acqua. La situazione è insostenibile”.

Servono presidi

“Servono presidi fissi – attacca Antonio Nicolao, vice presidente della prima circoscrizione – la situazione continua a peggiorare furti, saccheggi, spaccio, rapine, si assiste ad atti di violenza così spudorati che molti cittadini hanno perso la fiducia nelle istituzioni. Ho presentato una mozione che vuole sollecitare il sindaco affinché chieda al prefetto un numero maggiore di risorse e aumentare la prevenzione su strada”.

Articoli correlati