I finanzieri del 2° nucleo operativo metropolitano di Palermo hanno scoperto un B&B nel centro del capoluogo siciliano completamente  sconosciuto al fisco.

L’azione ispettiva è scaturita da un’analisi economico-finanziaria svolta nel settore ricettivo turistico extra alberghiero che, negli ultimi anni, è stato interessato da un aumento dell’offerta con prezzi relativamente contenuti. I finanzieri hanno contestato all’esercente violazioni relative all’omessa presentazione delle dichiarazioni annuali ai fini delle imposizioni dirette e indirette.

In particolare, sono stati segnalati all’agenzia delle entrate ricavi sottratti all’imposizione fiscale per una somma complessiva di oltre 135 mila euro e un’Iva dovuta all’erario e non dichiarata pari ad oltre 13 mila euro.