Il ministero del Lavoro ha autorizzato l’Inps a pagare la cassa integrazione ai dipendenti ex Fiat in attesa del reintegro in servizio con la Blutec, che è subentrata alla casa automobilistica nelle zona industriale di Termini Imerese. Lo ha reso noto su Twitter il sottosegretario, Davide Faraone.

I lavoratori attendevano il via libera alla cassa integrazione dal mese di aprile e negli ultimi giorni si erano resi protagonisti di diverse azioni di protesta.

Sulla vicenda di Termini Imerese è intervenuto anche Maurizio Landini, segretario nazionale della Fiom Cgil, oggi a Palermo. “Siamo al sesto piano industriale di Blutec e occorre avere la massima attenzione. Bisogna avere la certezza degli investimenti complessivi. Benissimo che si sia partiti, ma stiamo parlando di un numero molto ridotto di lavoratori. E’ necessario garantire che tutto sia realizzato secondo quanto stabilito. Anche in questa vicenda c’e’ il problema del ruolo del governo e di quello che dovrebbe avere l’azienda”.

Stamane a Palermo per prendere parte alla manifestazione regionale nell’ambito dello sciopero generale dei metalmeccanici, in merito alla Blutec di Termini Imerese che ha riaperto i cancelli dell’ex stabilimento Fiat lo scorso 2 maggio, con l’ingresso delle prime decine di operai. Ma resta il nostro della Cigs non pagata da aprile

.