Manifestazione di piazza con annessi ringraziamenti a personaggi malavitosi di spicco a Borgo Nuovo.
Quanto accaduto durante la festa in onore della santa patrona del quartiere viene raccontato dal Giornale di Sicilia.

I cantanti neomelodici che si sono esibiti durante i festeggiamenti avrebbero infatti ringraziato dal palco tante persone, tra le quali “il signor Rosario” e “la famiglia Migliore”.

Nomi importanti e conosciuti a Borgo Nuovo. Il primo personaggio è Rosario o Saro Gambino, detto “l’americano”, il secondo è appartenente alla famiglia di Baldassare Migliore. Entrambi avrebbero ‘gestito’ il quartiere per conto di Tommaso Inzerillo.

Secondo la squadra mobile, che ieri ha portato a compimento l’operazione “New Connection” che ha aperto le porte del carcere a 19 persone, Gambino si sarebbe occupato, per conto della mafia, di stabilire gli spazi per gli ambulanti in occasione della festa e di decidere anche quali fossero i prodotti da vendere.

Come si legge ancora sul Giornale di Sicilia, secondo la ricostruzione del procuratore aggiunto Salvatore De Luca e dei sostituti Amelia Luise, Giovanni Antoci e Francesco Gualtieri, che coordinano le indagini, Gambino, espulso dagli Stati Uniti nel 2009, dopo aver scontato oltre vent’anni di carcere, sarebbe tornato alla carica gestendo le varie attività della cosca di Borgo Nuovo.

La circostanza dei saluti dei neomelodici a Gambino e Migliore risale al 2017.

Scrivono gli investigatori: “Tale pratica notoriamente è riservata a quanti vengono pubblicamente riconosciuti come soggetti di spicco nella vita della borgata e, nel caso specifico, non appare affatto casuale che tale riconoscimento fosse rivolto proprio a coloro che le investigazioni rivelavano essere i responsabili mafiosi del territorio, sotto la supervisione di Tommaso Inzerillo”.