I lavoratori dei negozi del centro commerciale Forum che hanno perso il lavoro sono pronti a intentare causa alla società Multi Veste che detiene le licenze commerciali del centro.

Diversi negozi hanno chiuso i battenti perché non è stato rinnovato l’affitto dei locali ma le nuove attività che sono subentrate non hanno tutelato i lavoratori.

Dopo la notizia di almeno un centinaio di posti di lavoro a rischio anticipata da BlogSicilia e dopo la richiesta di incontro urgente avanzata ieri dai sindacati, oggi giunge notizia di una possibile class action dei dipendenti.

Secondo il segretario generale della Uiltucs Sicilia, Marianna Flauto il centro commerciale deve farsi carico dei dipendenti anche perché è titolare della licenza commerciale e in presenza di un contrato di affitto di ramo di azienda la responsabilità è di chi affitta.

“Abbiamo chiesto un incontro all’assessorato regionale al Lavoro, agli uffici della Direzione territoriale del lavoro, per verificare se ci sono le condizioni per salvaguardare i posti di quei dipendenti che a causa della cessazione delle attività sono rimasti senza occupazione. In ogni caso – prosegue Flauto – stanno già provvedendo a formalizzare a Multi Veste la diffida per il riconoscimento del rapporto di lavoro così come previsto dalle norme vigenti. Qualora da parte della società non ci fosse alcuna disponibilità in tal senso, ovviamente si procederà con tutte le iniziative che si riterranno più opportune”.

Dopo Oltre e Motivi (che si è trasferito in un locale più piccolo), due negozi del gruppo Miroglio, a chiudere i battenti sono stati anche Promod e Stella Z. E tanti altri stanno seguendo la stessa sorte, da Silvian Heach a Emporio 88 e Genius.