Il commissario dello Stato per la Regione Siciliana, Ignazio Portelli, oggi si è recato oggi in visita presso l’Ersu di Palermo. Accompagnato dal viceprefetto Umberto Massocco, è stato accolto dal presidente dell’Ersu, Giuseppe Di Miceli, alla presenza del direttore Ernesto Bruno e di uno dei componenti del consiglio di amministrazione Emanuele Nasello. Al termine è stato consumato il pasto presso la mensa universitaria fra gli studenti presenti.

Le parole di Di Miceli

“Sono particolarmente lieto di comunicare alla comunità studentesca e al mondo accademico – ha detto il presidente Ersu, Giuseppe Di Miceli – che per la prima volta dalla sua istituzione il nostro Ente, che compie 20 anni dalla Legge istitutiva a novembre prossimo, abbia potuto accogliere una così alta carica dello Stato. Nel ringraziare il Commissario dello Stato della sua visita, non posso non sottolineare come l’apertura di rapporti e sinergie con Istituzioni di questo livello non potrà che essere un punto di vantaggio per tutta la comunità universitaria”.

Firmato patto tra Ersu e associazione Museo Sociale Danisinni

Nei giorni scorsi è stata avviata una collaborazione all’Ersu di Palermo tra la presidente dell’associazione Museo Sociale Danisinni, Valentina Console, e il presidente di Ersu, Giuseppe Di Miceli.

Grazie alla collaborazione, l’ente universitario consentirà all’associazione l’utilizzo della sala multimediale della Residenza Universitaria San Saverio e si occuperà delle attività di comunicazione.Tra gli obiettivi principali: promuovere una stagione d’incontri e di spettacoli aperti al pubblico e di avviare la formazione di una Biblioteca di testi e di copioni teatrali della drammaturgia siciliana, in particolare sulla drammaturgia contemporanea e sulla documentazione delle diverse forme di Teatro Sociale edite e inedite; fare crescere una cultura per il teatro anche attraverso appositi corsi teatrali.

In particolare, gli studenti universitari ospiti delle residenze ERSU potranno partecipare a titolo gratuito ai corsi teatrali,  mentre gli universitari non residenti potranno prendere parte ai laboratori teatrali o artistici ad un prezzo convenzionato di euro 30 mensili. L’ammissione ai corsi avverrà attraverso apposita selezione operata dalla direzione artistica del Laboratorio dopo un colloquio attitudinale. I partecipanti saranno anche coinvolti negli eventi culturali da svolgersi nel quartiere Danisinni.