Il concorso INPS per 1858 consulenti protezione sociale entra finalmente nel vivo. Sono state, infatti, confermate in Gazzetta Ufficiale n. 47 del 14 giugno, le date delle prove preselettive, che si svolgeranno dal 4 al 12 luglio e delle prove scritte dal 18 al 20 luglio a Roma.

I vincitori saranno inseriti in qualità di consulenti protezione sociale area C (posizione economica C1) a tempo indeterminato presso gli uffici dell’Ente Previdenziale e si occuperanno dei processi produttivi e delle attività amministrative dell’Istituto.

È previsto un periodo di prova di 4 mesi durante i quali i neoassunti saranno affiancati da un tutor.

Istruzioni per le prove

I candidati, muniti di un valido documento di riconoscimento, potranno presentarsi presso la Nuova Fiera di Roma, Ingresso Nord – Via Portuense nn. 1645/1647 e sostenere la prova preselettiva secondo il seguente calendario.

Non saranno ammesse variazioni nel calendario d’esame, pertanto i candidati dovranno presentarsi esclusivamente nel proprio turno di convocazione.

Alle prove scritte saranno ammessi a partecipare i candidati che avranno ottenuto il punteggio maggiore, in numero multiplo pari a 10 volte i posti messi a bando, i candidati classificatisi ex aequo all’ultimo posto utile per l’ammissione e i candidati esentati dalla preselezione, ai sensi dell’art. 20, comma 2 -bis, della legge 5 febbraio 1992, n. 104.

Le prove d’esame

Il concorso prevederà una fase di valutazione dei titoli, una prova preselettiva e due prove scritte che si svolgeranno con l’ausilio di strumenti informatici e una prova orale.

La prova preselettiva consisterà in un test con quesiti a risposta multipla su argomenti di carattere psicoattitudinale, logica, lingua inglese, competenze informatiche e cultura generale.

La prima prova scritta consisterà in un test a risposta multipla sulle seguenti materie: bilancio e contabilità pubblica, pianificazione, programmazione e controllo e organizzazione e gestione aziendale, diritto amministrativo e costituzionale, diritto del lavoro e legislazione sociale.

La seconda prova scritta servirà ad accertare le conoscenze sui seguenti argomenti: scienza delle finanze, economia del lavoro, elementi di economia politica, diritto civile ed elementi di diritto penale.

La prova orale, oltre a basarsi sulle materie delle precedenti prove scritte, servirà ad accertare il possesso di competenze informatiche e la conoscenza della lingua inglese.

Per maggiori dettagli consulta la pagina INPS dedicata al Concorso per 1858 consulenti protezione sociale.