Presentato alla Gam di Palermo il Manifesto del gruppo Terziario Donna di Confcommercio che condensa in 18 punti i valori ai quali ispirarsi nell’economia, ma non solo.

La presentazione del documento a Palermo è una delle tappe del tour in programma in diverse città italiane. Il Manifesto racchiude i valori e principi che le imprenditrici di Confcommercio vogliono condividere con tutti gli attori del mondo economico e in generale della società civile. Valori come l’etica, l’onestà, la dignità, il rispetto degli altri, la bellezza, la legalità, il talento e la meritocrazia, la sostenibilità, il rispetto dell’ambiente e la responsabilità di impresa, che sono di fondamentale importanza nella crescita economica e sociale delle aziende e del nostro Paese. Il gruppo nazionale Terziario Donna rappresenta oggi oltre 250.000 imprese femminili operanti nei settori del commercio, del turismo, dei servizi, delle pmi e nelle professioni, e conta circa 70 gruppi territoriali in tutta Italia.

“Un Manifesto che nasce dal mondo economico ma che non è affatto solo economico, che viene dalle donne, ma non è solo per le donne perché questi valori non hanno genere, ma sono un patrimonio prezioso di tutti”, ha detto la presidente di Terziario Donna Confcommercio e di Confcommercio Palermo Patrizia Di Dio. “Un documento in 18 punti semplice, ma forte dei nostri valori di vita e di impresa, che dobbiamo rimettere al centro in un momento in cui l’Italia sembra aver smarrito dei punti di riferimento credibili, autorevoli e imprescindibili, lo dedichiamo a chi come noi mette al centro i propri valori, a chi spera in una società più prospera e più giusta, ai portatori sani di cambiamento, a chi desidera essere protagonista del proprio futuro”.

Alla presentazione hanno partecipato, oltre alla presidente Patrizia Di Dio, Fabiola Furnari, sostituto procuratore generale della Corte d’appello di Caltanissetta, Giovanna Marano, assessora Parità di genere del Comune di Palermo, Concetta Giallombardo, presidente Agi Palermo, Maria Giambruno, giornalista e scrittrice, Cleo Li Calzi, consigliere d’amministrazione Gesap, Monica Mirri, architetto e imprenditrice, Ina Modica, presidente Donnattiva, Vincenza Muratore, dirigente istituto comprensivo Marratella-Bonagia, Antonella Purpura, presidente Galleria d’arte moderna, Chiara Medina Sanchez, presidente Patronesse Palermo, Matilde Todaro, presidente Ande Palermo, Daniela Cocco, vice presidente Terziario Donna Confcommercio Palermo, Nicola Farruggio, vice presidente vicario Confcommercio Palermo, Alessandro Dagnino e Margherita Tomasello, vice presidenti Confcommercio Palermo.