Trecentottantanove persone identificate, due denunciate, una rintracciata, 71 stazioni e 132 i convogli controllati: è il bilancio dell’operazione ‘Rail Action Day 24 Blue’, che ha visto impegnati circa 100 operatori della Polizia Ferroviaria, nell’ambito della collaborazione internazionale per 24 ore dalle 13 al 14 novembre.

I controlli hanno riguardato principalmente i convogli e le stazioni per prevenire e reprimere tutti quei fenomeni criminosi maggiormente diffusi in ambito ferroviario quali i furti di rame e in danno ai viaggiatori, i danneggiamenti e i graffiti.

In particolare i controlli effettuati nella stazione di Palermo Centrale hanno consentito di denunciare all’autorità giudiziaria un viaggiatore perché portava al seguito un coltello senza alcun giustificato motivo, mentre un uomo di nazionalità straniera destinatario di nota di ricerca per notifica atti è stato rintracciato e gli è stato notificato il rigetto del permesso di soggiorno ed il decreto di espulsione.

Nella stazione FS di Catania, invece, nei confronti di un uomo privo di titolo di viaggio che bivaccava nello scalo, ostacolando il normale svolgimento del servizio FS, è stato emesso un ordine di allontanamento.

(foto di repertorio)