Ancora controlli notturni nel fine settimana da parte della polizia municipale nei locali di somministrazione di alimenti e bevande. La programmazione degli accertamenti predisposti dal Comandante Gabriele Marchese è mirata al rispetto della regolarità amministrativa, della salute e della quiete pubblica.

Tre i locali controllati: una discoteca in via Candelai e due pub, rispettivamente ubicati in via Marchese di Villabianca ed in via Dante. Oltre alle sanzioni per un importo totale di 8.000 euro, il titolare di un pub che emetteva musica ad alto volume è stato denunciato per disturbo della quiete pubblica.

Gli agenti del Caep, il nucleo di controllo delle attività produttive, hanno dapprima compiuto un giro di verifiche in cortile delle Bisacce, via Giuseppe Piazzi, via delle Pergole, via Ponticello, via Ballarò, nei locali sequestrati nei precedenti controlli, constatandone l’integrità dei sigilli.

In seguito, in una discoteca di via Candelai, hanno riscontrato la presenza di gravi carenze igienico sanitarie delle attrezzature destinate al contatto con le derrate alimentari e nei piani di preparazione degli alimenti; in pratica, non veniva adottato alcun piano di autocontrollo HACCP, il sistema preventivo di controllo finalizzato a garantire la sicurezza igienica per scongiurare il rischio di infezioni alimentari.
E’ stata accertata la promiscuità di detersivi con alimenti e bevande ed un frigorifero usato anche come deposito di materiale elettrico. Assente inoltre, l’apparecchio per l’alcool test e la tabella degli orari di apertura e chiusura dell’ attività.

Musica ad alto volume, invece, in un pub di via Marchese di Villabianca: il titolare è stato denunciato all’autorità giudiziaria per disturbo della quiete pubblica e sono state sequestrate le apparecchiature musicali per diffusione di musica all’esterno del locale. Altre sanzioni sono state comminate per le difformità riscontrate nella relazione fonometrica rispetto alle apparecchiature elettroacustiche utilizzate e per la mancanza di certificazione sanitaria, necessaria per la somministrazione di alimenti e bevande in uno spazio esterno di pertinenza del locale , arredato con tavoli , sedie, divani e luci. Nel locale inoltre mancavano il listino prezzi, l’apparecchio per l’alcol test, le tabelle alcolemiche e quella indicante gli orari di apertura e chiusura.

Infine, in un pub di via Dante, le sanzioni sono state comminate perché mancavano l’apparecchio per l’ alcol test, oltre alle tabelle alcolemiche e quelle indicanti gli orari di apertura e chiusura e non veniva esibita l’autorizzazione per l’installazione di una tenda solare.