“Con l’elezione di Vasco Cordeiro, già governatore delle Azzorre, a Presidente del Comitato europeo delle Regioni la questione insulare diviene ancor più centrale in Europa. Assieme al nuovo Presidente consolideremo quanto sinora fatto, portando a compimento il percorso nell’interesse dei cittadini insulari europei”. Così il vicepresidente ed assessore all’Economia della Regione Siciliana, Gaetano Armao, e presidente dell’Intergruppo delle Isole del Comitato europeo delle Regioni da Bruxelles dove sta partecipando all’assemblea planaria.

Armao “Giorno positivo per riconoscimento diritti delle isole”

“Oggi, peraltro – ha aggiunto il vicepresidente Armao – è un giorno molto positivo per il riconoscimento dei diritti delle Isole in quanto la Commissione Affari Costituzionali della Camera dei deputati ha approvatore per l’ultima lettura il disegno di legge di modifica dell’art. 119 che riconosce la condizione d’insularità. A giorni ci sarà poi l’approvazione definitiva e la conseguente modifica della Costituzione”.

Chi è Vasco Alves Cordeiro

Vasco Alves Cordeiro, avvocato, è attualmente membro dell’Assemblea legislativa della Regione autonoma delle Azzorre, dopo due mandati come presidente del governo regionale delle Azzorre. Nell’esercizio delle sue funzioni ha rappresentato le Azzorre a livello europeo e internazionale come membro di organizzazioni quali il Comitato delle Regioni (è stato eletto nel febbraio 2020 primo vicepresidente del CoR), l’Assemblea delle Regioni d’Europa e l’R20 – Regions of Climate Action.

Cordeiro, socialista, succede al greco Apostolos Tzitzikostas (PPE), diventando il primo portoghese a guidare il comitato.

Il Comitato Europeo delle Regioni, creato nel 1994 a seguito della firma del Trattato di Maastricht, è l’assemblea dell’Unione Europea dei rappresentanti regionali e locali dei 27 Stati membri. La Commissione europea, il Consiglio europeo e il Parlamento europeo devono consultare il Comitato sulle questioni riguardanti gli enti regionali e locali.