Il Coronavirus mette in difficoltà anche il settore dell’informazione. La stampa italiana sta facendo sforzi enormi per poter restare a galla nonostante il calo dei profitti derivanti dalla diminuzione degli investimenti pubblicitari. Per questo nei giorni scorsi le istituzioni nazionali e locali hanno annunciato misure per la tutela del settore dell’informazione. Il pensiero però era stato rivolto solo ai quotidiani cartacei. Nulla era fino ad oggi stato detto nei riguardi dei giornali online che garantiscono un flusso di notizie h24.

Il primo a parlarne è il deputato siciliano Tommaso Calderone, capogruppo di Forza Italia all’Ars, che annuncia l’immediata iniziativa di sostegno al giornalismo da presentare in Parlamento. Un settore, dice “da tutelare come i cartacei”.

In seguito all’appello degli editori digitali, che si unisce a quello dei giorni scorsi della carta stampata, Forza Italia presenterà  un’iniziativa parlamentare a sostegno dell’editoria on line, la quale, al pari di quella cartacea, costituisce l’ossatura portante di una delle prerogative della democrazia ovvero la libertà d’informazione e di opinione. “È fondamentale che anche tale categoria sia tutelata e salvaguardata con interventi che mirino al sostentamento economico, aggiunge Calderone – In tali difficili condizioni, non possiamo permetterci che anche l’informazione vada in letargo. Siamo al fianco di tutti gli addetti ai valori che con abnegazione continuano a raccontare la quotidianità ai tempi del Coronavirus”.