• Un componente dello staff aretuseo è risultato positivo
  • Ortigia nonostante il regolamento non vietasse di scendere in acqua rinuncia
  • Domani la semifinale tra Telimar e Pro Recco

L’Ortigia Siracusa dà forfait alla final four di Coppa Italia che si giocherà alla piscina Olimpica di viale del Fante a Palermo domani e dopodomani, ossia il 4 ed il 5 maggio.
La decisione del club aretuseo è arrivata nella giornata di oggi a seguito della conferma di un caso di positività al Covid19. La persona interessata fa parte dello staff e si è messa subito in isolamento seguendo il protocollo previsto dall’autorità sanitaria.

Nessun positivo in squadra

Dai vertici della società è arrivata anche la smentita sull’ipotesi di un caso di positività nella squadra. I tamponi degli atleti hanno dato esiti negativi.

Ortigia rinuncia nonostante regolamento consentiva di giocare

Nonostante il regolamento consenta all’Ortigia di poter giocare, la società ha deciso comunque di rinunciare alla partecipazione alla Final Four di Coppa Italia. Una scelta che vuole ridurre a zero i rischi per tutti, nel rispetto della salute degli atleti e dello staff degli altri team, soprattutto in un momento nel quale per molti giocatori si avvicina la fase calda della stagione, con le finali da giocare e le fasi di preparazione pre-olimpica da iniziare.

Si legge a chiusura della nota: “Il Circolo Canottieri Ortigia, nonostante l’esito negativo dei tamponi (compreso quello molecolare), per scrupolo e a tutela dei propri tesserati, continuerà in ogni caso a monitorare con attenzione la situazione della propria squadra, come ha sempre fatto durante tutta la stagione”.

Brescia in finale aspetta vincente Telimar-Pro Recco

Passa in secondo piano il piano sportivo. Il programma comunque subisce una rivoluzione. Il Brescia passa senza colpo ferire in finalissima ed aspetterà la vincente della sfida di domani tra i padroni di casa del Telimar ed i campioni d’Italia della Pro Recco. Fischio di inizio alle 19.
Mercoledì, sempre alle 19, si disputerà la finalissima che assegnerà il trofeo che, per la cronaca, è appannaggio dei liguri (campioni d’Italia ininterrottamente dal 2006) da 7 stagioni consecutive.